PAGINE ORFANE. COME INDIVIDUARLE E SISTEMARLE IN MODO FACILE E VELOCE

Le pagine web orfane sono quelle che non ricevono link né da altre pagine del sito stesso, né da siti web esterni. Come abbiamo già scritto in passato, la link equity è importante per l’ottimizzazione SEO dei contenuti scritti. Vediamo allora perché a volte alcune pagine del sito restano prive di link, come individuarle e in che modo affrontare il problema.

COME SI GENERANO LE PAGINE ORFANE? –

Oltre all’eventualità in cui vi siate, semplicemente, dimenticati di curare i link interni del vostro sito web, ci possono essere vari motivi per cui alcune pagine sono orfane. Ricevere link esterni richiede un lavoro costante e professionale, nonché l’inclusione di contenuti condivisibili nel piano editoriale. È necessario mettersi in contatto con i professionisti legati alla nostra attività imprenditoriale e intrecciare un rapporto di scambio backlink. Spesso le aziende trascurano di investire tempo e denaro in tale tipologia di attività e sul loro portale online si verifica il problema dei contenuti orfani.

Negli e-commerce, il problema si può verificare quando alcuni prodotti non più presenti in stock vengono rimossi da sito. In altri casi può capitare di dover disattivare vecchi contenuti ormai superati, che portavano link ad altri.

PERCHÉ I CONTENUTI ORFANI SONO NEGATIVI PER LA SEO? –

Quando i motori di ricerca individuano contenuti orfani in un sito web, lo considerano di minore qualità. Inoltre, i contenuti orfani non sono vantaggiosi per le pagine web poiché il principio di crawling dei motori di ricerca si basa sui collegamenti ipertestuali. Può succedere che i motori di ricerca non riescano a riconoscere tutte le pagine di un sito proprio a causa della presenza nello stesso di pagine orfane.

In generale, quindi, è importante ricordare che la struttura dei link di un sito web dovrebbe essere organizzata in modo tale da prediligere le pagine importanti e offrire la migliore esperienza utente.

COME INDIVIDUARE LE PAGINE ORFANE –

Premesso che risulta fondamentale identificare e correggere il prima possibile i contenuti orfani, quando un sito web è molto corposo può essere impegnativo riconoscerle.

Per prima cosa si può eseguire un confronto tra gli URL attivi del sito web e quelli presenti nei file di log. A tale scopo si possono utilizzare degli appositi strumenti in grado di eseguire il crawl del sito e fornire l’elenco degli URL. Dopo aver ripetuto lo stesso processo con i file di log, si dovrà verificare la corrispondenza tra le due liste.

Correggere le pagine orfane

Se si individuano contenuti orfani, innanzitutto è opportuno verificare se questi sono collegati a siti web esterni di alta qualità o se hanno grandi volumi di traffico. In caso affermativo, una soluzione efficace potrebbe essere quella di migliorarli e creare dei link interni al sito. Se invece ci si rende conto che la pagina orfana è inutile e ha poca autorità, si potrà eliminare implementando un codice di stato 404 o 410 HTTP.